PVMScuola

Associazione professionale Dirigenti e Middle Management Scolastico

Progetto "Valutazione: cronache dal mondo"

Ci sono molti luoghi comuni sul problema della valutazione degli insegnanti e delle loro idee in proposito.
In primo luogo si pensa comunemente che essi siano diffidenti, se non pregiudizialmente contrari, perché hanno un'idea della valutazione intesa in modo esclusivamente "punitivo" nei loro confronti e non sono disponibili al miglioramento.
In secondo luogo si pensa che essi siano profondamente autoreferenziali e non siano disposti a tener conto delle esperienze in tal senso di altri paesi europei e non.
Ma è proprio vero che gli insegnanti italiani si oppongono a qualunque ipotesi di valutazione?

In realtà molti di loro sanno bene che una buona valutazione comporterebbe come naturale conseguenza  la valorizzazione e quindi il riconoscimento non solo economico ma anche sociale del loro lavoro.
Il timore semmai è quello di un modello completamente calato dall'alto: insomma, fra gli insegnanti c'è una gran voglia di essere ascoltati e coinvolti nel processo di elaborazione di una via italiana alla valutazione.
PVMScuola ha avuto chiara dimostrazione di ciò dall'entusiasmo con cui i nostri soci stanno partecipando al progetto " Valutazione: cronache dal mondo", col quale ci proponiamo due fondamentali obiettivi:
• studiare i sistemi di valutazione di altri paesi e confrontarli con la percezione che ne hanno i reali protagonisti, cioè gli insegnanti di quei paesi
• capire quali sono in realtà le idee dei docenti italiani sulla valutazione, quali le loro proposte, quali le richieste e aspettative
• divulgare i risultati della ricerca sui mass media e "consegnarli" ai decisori istituzionali.
Il progetto è coordinato dalla nostra Antonietta Damiano (7°CD "Salvatore Di Giacomo" Giugliano in Campania).
Nella sua prima fase, già conclusa, è stato elaborato un documento in modalità collaborativa alla redazione del quale potevano partecipare tutti i soci di PVMScuola sui contenuti e le modalità di somministrazione delle interviste.
Nella seconda fase, anche questa già conclusa, Antonietta Damiano si è incaricata di redigere i questionari, facendo una sintesi delle idee e delle osservazioni emerse durante la prima fase di brainstorming in rete.
Ha così elaborato tre documenti:
• Il primo documento è un'intervista semistrutturata da somministrare a esperti o colleghi con cui siamo in contatto nei vari paesi allo scopo di avere una descrizione dei vari sistemi di valutazione. Queste interviste verranno integrate e/o confrontate con il materiale informativo reperito in rete.
• Il secondo documento è un questionario a risposta chiusa da somministrare a gruppi di colleghi stranieri, utilizzando i moduli di google drive.
Lo scopo è quello di capire la loro percezione sui rispettivi sistemi di valutazione, il loro gradimento e le aspettative in proposito.
• Il terzo documento è un questionario a risposta chiusa da somministrare a un gruppo di colleghi italiani, utilizzando i moduli di google drive.
Lo scopo è quello di capire la loro idea sulla valutazione, se sono favorevoli o contrari e le loro aspettative in proposito.
La terza fase sarà quella dell'implementazione e della realizzazione delle interviste.
La quarta fase sarà quella dell'analisi. Questo è senz'altro il momento più importante del lavoro.
A questo punto avremo una una serie di tabelle con le risposte ai vari questionari. Le dovremo analizzare e fare una serie di confronti:
• Fra la percezione dei sistemi di valutazione da parte degli insegnanti e le caratteristiche dei vari sistemi.
• Fra i risultati dei vari paesi
• Fra le idee dei nostri colleghi italiani e le esperienze degli altri paesi europei.
Naturalmente non abbiamo la pretesa di realizzare un'indagine statistica in maniera scientifica, ma solo di cogliere qualche impressione generale, di fornire una serie di testimonianze, qualche stimolo di riflessione.
La quinta fase sarà la stesura e la pubblicazione dell'articolo, anche questo con la modalità della scrittura collaborativa, secondo il metodo che ci siamo dati (http://www.pvmscuola.it/scrittura-cooperativa/70-la-metafora-della-linea-e-della-rete-percorsi-di-scrittura-cooperativa-on-line).
(Maria Grazia Vitale)

Commenti  

# Catia 2014-05-25 15:24
Nel congratularmi col lavoro svolto, segnalo solo che nel primo documento, le domande dal 1.2. all'1.5 andrebbero più corentemente messe all'inizio del punto 2.
Cordiali saluti
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

Il dirigente dimezzato

Indagine sulle reggenze
Clicca sull'immagine per aderire!

Cronache dal mondo

Carta d'identità

PRINCIPI

1. Condivisione

2. Equità

3. Meritocrazia

 

VALORI

1. Professionalità

2. Competenza

3. Responsabilità

4. Trasparenza

5. Innovazione

 

AZIONI

1. Adottare forme di gestione partecipata

2. Investire in conoscenza, ricerca,formazione

3. Dialogare con le istituzioni

4. Promuovere la cultura della valutazione finalizzata al miglioramento continuo

5. Promuovere l'apprendimento organizzativo

6. Individuare e valorizzare i profili professionali

7. Certificare le competenze formali, non formali e informali

 

CIO' CHE NON SIAMO, CIO' CHE NON VOGLIAMO

1. NO all'autoritarismo

2. NO ai personalismi

3. NO all'immobilismo

4. NO all'autoreferenzialità

5. NO alla separazione corporativa

6. NO alle asimmetrie informative

7. NO alla burocrazia

8. NO alle rendite di posizione

9. NO agli sprechi e alla distribuzione "a pioggia" delle risorse

10. NO ai tagli lineari all'istruzione e alla ricerca

PVMScuola
Sede: Largo Piero Bargellini, 71 – 00142 Roma
 www.pvmscuola.it   -   associazione@pvmscuola.it
c.f 97777220589  -  FAX 1782733999

SEGUICI SU:
facebook-01  twitter-03  google plus  

 

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti. Chiudendo questo banner, o continuando a navigare, acconsenti all’uso dei cookie.